GLI ELEMENTI DEL CLIMA

QUALI SONO GLI ELEMENTI DEL CLIMA

 

Cosa si intende per elementi del clima?

Gli elementi del clima sono quegli elementi che contraddistinguono il clima di una determinata regione.

Quali sono gli elementi del clima?

Gli elementi che determinano il clima di una zona sono:

  • temperatura;
  • pressione atmosferica;
  • umidità;
  • precipitazioni;
  • venti.

Cos'è la temperatura?

La temperatura è la quantità di calore presente nell'aria.

Il Sole riscalda la superficie terrestre che riflette il calore nell'atmosfera circostante, cioè nell'aria che circonda la Terra.

La temperatura può variare nell'arco della giornata e nei vari mesi dell'anno. Ciò dipende dall'inclinazione con cui i raggi solari colpiscono la Terra.

Al mattino i raggi solari sono bassi all'orizzonte e riscaldano poco. A mezzogiorno, essi sono perpendicolari rispetto alla superficie terrestre e riscaldano di più, per tornare ad essere nuovamente bassi ed inclinati rispetto alla superficie terrestre nel tardo pomeriggio quando riscaldano di nuovo poco.

La stessa cosa accade nel corso delle varie stagioni: variando l'obliquità con cui i raggi solari colpiscono la Terra, varia la temperatura.

Come si misura la temperatura?

La temperatura si misura con il termometro in gradi centigradi.

Cos'è l'escursione termica?

La differenza tra la temperatura massima e la temperatura minima registrate in un determinato periodo di tempo (ad esempio nell'arco della giornata o nel corso dell'anno) e in uno stesso luogo prende il nome di escursione termica.

Cos'è la pressione atmosferica?

Il peso che l'aria esercita sulla superficie terrestre prende il nome di pressione atmosferica.

Tale peso non è sempre


Al livello del mare, la pressione atmosferica è maggiore perché è maggiore la quantità d'aria che pesa sulla superficie terrestre. Per questa ragione tali zone sono dette di alta pressione.


Alta pressione


In montagna la pressione atmosferica è minore dato che minore è la quantità d'aria che pesa sulla superficie terrestre. Si parla allora di bassa pressione.


Bassa pressione

Come si misura la pressione atmosferica?

La pressione atmosferica si misura con il barometro.

Cos'è l'umidità?

L'umidità è la quantità di vapore acqueo contenuta nell'aria.

L'umidità si forma in seguito all'evaporazione dell'acqua dei mari, dei fiumi e dei laghi per effetto del calore. Maggiore è la temperatura più elevata è la quantità di vapore acqueo contenuta nell'aria.

Nelle zone maggiormente ricche di acqua, quindi, il clima risulta più umido, mentre risulta più secco là dove l'acqua scarseggia.

Come si misura l'umidità?

Il grado di umidità presente nell'aria è misurata con uno strumento detto igrometro.

Questo strumento indica l'umidità relativa, ovvero il rapporto, espresso in termini percentuali, tra la quantità di vapore acqueo contenuto in un dato volume d'aria e la quantità massima che potrebbe esservi contenuta alla stessa temperatura.

Cosa intendiamo per precipitazioni?

Con l'espressione "precipitazioni" intendiamo la pioggia, la neve, la grandine e la rugiada.

Quando il vapore acqueo presente nell'atmosfera incontra dell'aria fredda si formano le nubi e la nebbia.

Se l'aria si raffredda ulteriormente le goccioline d'acqua che formano le nubi si raggruppano tra loro, diventando così pesanti e tali da non potersi più sorreggere nell'aria: si forma così la pioggia.

Se il freddo diventa più forte, l'acqua si trasforma in cristalli di ghiaccio e inizia a nevicare.

Le precipitazioni atmosferiche svolgono l'importante funzione di far circolare l'acqua nel nostro pianeta.

Cos'è il vento?

I venti sono movimenti di masse d'aria che possono raffreddare o riscaldare una zona.

La causa principale dei venti è data dalla differenza di pressione tra una zona e l'altra.

L'aria che si accumula al suolo nelle zone di alta pressione tende a spostarsi verso le zone di bassa pressione più libere.

In alcune regioni, le zone di alta e bassa pressione si formano regolarmente dando luogo:

  • a venti costanti, cioè a venti che spirano sempre nella medesima direzione;
  • a venti stagionali che si ripresentano al ripresentarsi delle stagioni.

Come si misura il vento?

L'anemometro è lo strumento usato per misurare la forza del vento. La sua misura viene espressa in:

  • metri al secondo (m/s);
  • chilometri orari (km/h);
  • nodi.

 
 


StoriaFacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter