ZONE ATRONOMICHE E ZONE CLIMATICHE

IL CLIMA NELLE DIVERSE ZONE ASTRONOMICHE

 

Quali sono le zone astronomiche?

Le zone astronomiche sono 5:

  • la zona torrida, compresa tra i due tropici e tagliata a metà dall'Equatore;
  • le due zone temperate, quella boreale e quella australe, comprese tra un tropico e un circolo polare;
  • le due zone glaciali, quella artica e quella antartica, limitate da un circolo polare e da uno dei due Poli.


Zone astronomiche e zone climatiche

Perché alle diverse zone astronomiche corrispondono altrettante zone climatiche?

Ogni zona astronomica è caratterizzata da particolari condizioni di irraggiamento solare.

Per questa ragione ad ogni zona astronomica corrisponde una data fascia climatica.

Quali sono le caratteristiche climatiche della zona torrida?

Nella zona torrida i raggi solari colpiscono la superficie terrestre perpendicolarmente o comunque con un raggio di incidenza molto ampio. Infatti, sull'Equatore, il Sole passa allo zenit per due volte l'anno.

Sull'Equatore, inoltre, la durata del dì è sempre uguale a quella della notte.

Quindi in questa zona vi è una forte irradiazione solare che rende caldo il suolo. A sua volta, parte del calore assorbito dal suolo, va a riscaldare ulteriormente l'aria.

Dunque, in questa regione, le temperature sono molto elevate e vi è una scarsa variazione climatica tra le diverse stagioni.

Quali sono le caratteristiche climatiche delle zone temperate?

Nelle due zone temperate il Sole non si trova mai allo zenit. Per questa ragione il Sole riscalda tali zone moderatamente.

La durata del dì e della notte varia spostandosi dai tropici verso i Poli. Ad esempio nei paesi situati più a Nord dell'Europa d'inverno ci sono notti molto lunghe e d'estate notti molto brevi.

In queste zone vi sono 4 stagioni ben differenziate tra loro e le condizioni climatiche sono varie a seconda della latitudine.

Quali sono le caratteristiche climatiche delle zone glaciali?

I raggi solari che arrivano nelle zone glaciali sono molto obliqui, per questo essi riscaldano poco la superficie terrestre e le temperature di queste zone risultano essere molto basse.

Il dì e la notte possono durare da un minimo di 48 ore consecutive, sui Circoli Polari, fino a 6 mesi ai Poli.

In queste zone vi sono solamente 2 stagioni. Esse vengono chiamate gran dì e grande notte.

 
 
 


StoriaFacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter