IL CAPITALE NELLE AZIENDE AGRICOLE

IN COSA CONSISTE IL CAPITALE DELLE AZIENDE AGRICOLE

 

Da cosa è costituito il capitale nelle aziende agricole?

Nelle aziende agricole il capitale è formato da:

  • capitale fondiario;
  • capitale agrario.

Cosa si intende per capitale fondiario?

Il capitale fondiario è rappresentato dal terreno e da tutte le migliorie che ad esso possono essere apportate e che hanno come obiettivo quello di aumentarne la produttività, come:

  • fabbricati per il ricovero degli attrezzi;
  • impianti di irrigazione;
  • opere di sistemazione idraulica;
  • piantagioni arboree.

Cosa si intende per capitale agrario?

Per capitale agrario si intendono i beni mobili che sono impiegati per ottenere la produzione agraria.

Il capitale agrario è detto anche capitale d'esercizio.

Come può essere suddiviso il capitale agrario?

Il capitale agrario può essere suddiviso in:

  • capitale di scorta;
  • capitale di anticipazione.

Cosa comprende il capitale di scorta?

Il capitale di scorta comprende:

  • strumenti di scorta, ovvero beni che possono essere impiegati in più cicli produttivi, ma che tendono a subire un logorio con il tempo come le macchine agricole, il bestiame;
  • materiali di scorta, ovvero beni che possono essere impiegati in un solo ciclo produttivo perché cedono completamente la loro utilità in esso. Sono esempi di materiali di scorta i concimi, i carburanti per le macchine agricole, il foraggio usato per il bestiame.

In cosa consiste il capitale di anticipazione?

Poiché l'impresa consegue i ricavi solamente al termine del ciclo produttivo con la vendita dei prodotti ottenuti dalla coltivazione del suolo, essa avrà bisogno di somme di denaro per far fronte alle spese da sostenere per poter procedere alla produzione. Tali somme d denaro prendono il nome di capitale di anticipazione.

Ricapitolando


Capitali delle aziende agricole

Perché il capitale può rappresentare un vincolo per l'agricoltura?

La mancanza o la limitatezza di capitali può rappresentare un vincolo per l'agricoltura perché, ad esempio, può limitare la possibilità di effettuare opere di miglioramento dei terreni o può non consentire l'impiego di macchinari avanzati che permettono di ottenere una maggiore produttività/p>.

Di conseguenza, là dove gli investimenti sono scarsi l'agricoltura viene condotta con livelli tecnici insoddisfacenti.

 
 


StoriaFacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter