www.SchedeDiGeografia.net   
  Torna alla home page Iscriviti alla nostra newsletter gratuita Mandaci una mail    
     
   
 
     
     
 
La coltivazione dell'olivo
L'area mediterranea e la coltivazione dell'olivo
 

 
Quali caratteristiche presenta la coltivazione dell'olivo? L'olivo è una pianta oleifere tipica dell'area mediterranea.

Questa pianta cresce anche in terreni poveri, sassosi, in collina e sulle montagne non troppo elevate e anche nei terrazzamenti.  Resiste alla siccità estiva, mentre mal si adatta agli eccessi di umidità e a temperature sotto lo zero per lunghi periodi. 

 

Perché gli oliveti vengono spesso abbandonati? Oggi, gli oliveti, vengono sempre più spesso abbandonati. La loro coltivazione non si adatta bene alle moderne tecniche agricole: se è vero che l'olivo è una pianta robusta che non richiede grandi cure e anche vero che la raccolta delle olive viene ancora effettuata in maniera tradizionale o con l'impiego di reti collocate sotto le piante. Questo richiede un grande impiego di manodopera e, di conseguenza, il sostenimento di costi elevati. Spesso si è cercato di meccanizzare la raccolta, ma si sono avuti risultati scarsi.

A ciò va aggiunto che la pianta inizia a produrre frutti solo dopo molti anni rispetto alla sua piantagione e che, in genere, la produzione delle olive tende ad essere elevata in un anno per poi essere scarsa nell'anno successivo.

Tutto ciò non rende sempre conveniente la coltivazione dei terreni ad olivo.

 

Quali sono i principali prodotti ottenuti dalla coltivazione dell'olivo? La coltivazione dell'olivo permette di ottenere le olive dalla cui spremitura si ricava l'olio. Questo è un olio particolarmente pregiato da un punto di vista qualitativo, ma anche più costoso rispetto ad altri.

Parte delle olive non sono impiegate per la spremitura, ma vengono consumate una volta salate e seccate o messe in salamoia.

 

Quali sono i principali produttori di olio d'oliva? L'olio d'oliva è un prodotto tipico dei paesi mediterranei. La gran parte della produzione mondiale (circa l'80%)  proviene da Spagna, Italia, Grecia e Portogallo

Al di fuori dell'Unione Europea i principali produttori sono Tunisia e Turchia.

L'olio d'oliva rappresenta una percentuale modesta della produzione totale di olio a livello mondiale.

 

Indice argomenti sulla geografia economica

 

 
 

 

 

 

www.LezioniDiMatematica.net


 
www.StoriaFacile.net

 
www.EconomiAziendale.net

 
www.DirittoEconomia

 
www.LeMieScienze.net

 
www.MarchegianiOnLine.net

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della L. n.62 del 07.03.2001.

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Discaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681