ALLEVAMENTO E DANNI AMBIENTALI

I DANNI AMBIENTALI CAUSATI DALL'ALLEVAMENTO DI BESTIAME

 

Quali danni ambientali sono provocati dall'allevamento?

L'allevamento è causa di molti danni all'ambiente.

I principali sono:

  • inquinamento atmosferico;
  • inquinamento idrico e del suolo;
  • notevole consumo di acqua;
  • problemi legati alla fame nel mondo;
  • erosione e deforestazione.

Solamente l'allevamento intensivo provoca danni all'ambiente?

Sia l'allevamento intensivo che quello estensivo causano danni all'ambiente. Anche se l'allevamento intensivo ha un impatto negativo maggiore su di esso.

Perché l'allevamento è causa di inquinamento atmosferico?

L'allevamento è causa di inquinamento atmosferico in quanto esso produce gas ad effetto serra.

Gli animali rilasciano nell'aria gas metano. Si stima che il 37% del metano immesso nell'atmosfera provenga dagli allevamenti intensivi di bestiame.

Perché l'allevamento è causa di inquinamento idrico e del suolo?

Negli allevamenti intensivi si pone il problema di smaltire grossi quantitativi di liquami prodotti da un numero considerevole di animali presenti in una zona ristretta. Tali liquami sono formati dalle feci degli animali e dalle acque di lavaggio delle stalle. Essi non si prestano ad essere impiegati come fertilizzanti.

Tali sostanze, essendo ricche di azoto e di fosforo possono portare a fenomeni di eutrofizzazione delle acque con una conseguente una crescita eccessiva delle alghe. Queste ultime, assorbendo una notevole quantità di ossigeno, portano alla morte dei pesci.

Perché l'allevamento è causa di un eccessivo consumo di acqua?

L'allevamento del bestiame è un'attività che comporta un notevole consumo di acqua:

  • per la produzione degli alimenti usati come cibo per gli animali;
  • per l'abbeveraggio delle bestie;
  • per la pulizia delle stalle.

La quantità di acqua consumata direttamente dal bestiame è pari solamente all'1,3% del consumo di acqua in agricoltura.

Ma per produrre il cibo per gli animali (cereali, foraggio, ecc..) è necessaria una notevole quantità di acqua.

Se teniamo conto di tutta l'acqua consumata nel settore della zootecnia si arriva a delle cifre ragguardevoli: si pensi che per produrre 1 kg di manzo in allevamenti intensivi si consumano 100.000 litri di acqua, mentre per produrre 1 kg di soia ne occorrono solamente 2.000 litri.

La quantità di acqua necessaria è minore per altre specie animali: ad esempio per ottenere 1 kg di pollo si consumano 3.500 l di acqua. In ogni caso si tratta di consumi superiori, a volte di moltissimo, rispetto a quelli necessari per ottenere le principali specie vegetali.

Dal punto di vista del consumo idrico sarebbe più conveniente destinare la produzione di cereali al consumo umano piuttosto che al consumo animale.

In che modo gli allevamenti di bestiame interferiscono con il problema della fame nel mondo?

Gli animali sono definiti fabbriche di proteine alla rovescia.

Questo significa che un animale consuma più calorie di origine vegetale di quante ne produce sotto forma di carne, latte e uova.

In genere 1 bovino mangia 1 kg di proteine vegetali e produce 60 g di proteine animali.

Di conseguenza si può affermare che il rapporto tra il cibo impiegato per produrre gli animali e il cibo da questi prodotto non è un rapporto efficiente.

I terreni usati per coltivare i cereali e il foraggio destinati all'alimentazione animale, e l'acqua necessaria a tal fine, potrebbero essere più efficacemente impiegati per la coltivazione di cibo usato nell'alimentazione umana.

Perché l'allevamento è causa di erosione?

L'allevamento estensivo può essere causa di erosione. Gli zoccoli degli animali, calpestando il suolo, lo compattano determinando la riduzione dei pori presenti nello stesso e rendendo difficile l'assorbimento dell'acqua dal parte del terreno. Di conseguenza l'acqua scorre in superficie e ciò favorisce l'erosione.

Perché l'allevamento è causa di deforestazione?

La crescita del consumo di carne a livello mondiale ha determinato la necessità di aumentare la produzione di cereali da destinare al consumo animale. Per trovare sempre nuovi terreni da destinare a tali coltivazioni spesso si assiste a fenomeni di deforestazione.

 
 


StoriaFacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter