LA PRODUZIONE DI CEREALI MINORI

QUALI SONO I CEREALI MINORI, CHE CARATTERISTICHE HANNO, DOVE VENGONO PRODOTTI

 

Quali sono i cereali minori?

Si chiamano cereali minori alcuni cereali la cui coltivazione è meno diffusa rispetto al frumento, al riso e al mais.

Tra i cereali minori rientrano:

  • il miglio;
  • il sorgo;
  • la segale;
  • l'orzo;
  • l'avena.

Quali sono le caratteristiche del miglio?

Il miglio ha un ciclo vegetativo breve di 3 - 4 mesi circa. Resiste bene all'aridità e alle temperature elevate. Invece non tollera il freddo e i ristagni d'acqua.

Attualmente il miglio viene usato:

  • nei paesi economicamente più avanzati per la produzione di mangime per uccelli e pollame;
  • nei paesi in via di sviluppo, aridi e con terreni poveri, è ancora usato nell'alimentazione umana sotto forma di pappe e focacce poiché non è adatto alla panificazione.

Quali sono le caratteristiche del sorgo?

Il sorgo cresce in zone con temperature superiori a 14°C, mentre non ha particolari esigenze idriche: essa viene detta pianta cammello proprio perché è in grado di sopportare climi aridi.

Nei paesi africani e asiatici viene ancora usato nell'alimentazione umana. Negli altri paesi viene usato come foraggio.

Una varietà di sorgo è la saggina che, in Italia, è impiegata per la produzione delle scope.

Quali sono le caratteristiche della segale?

La segale si adatta a terreni poveri, sabbiosi, acidi; tollera il freddo e la siccità: per questa ragione, in montagna e nelle zone la cui latitudine non permette la coltivazione del grano, rappresenta il cereale maggiormente coltivato.

Lo troviamo fino a 70° di latitudine e fino a 1.500 m di altitudine.

La segale è usata soprattutto nella produzione del pane, che ha un caratteristico colore scuro, e dell'alcool.

Quali sono le caratteristiche dell'orzo?

Tra i cereali minori l'orzo è il più coltivato. Alcune varietà vengono coltivate nelle zone più settentrionali: ad esempio, in Norvegia, dove lo troviamo fino a 70° di latitudine, e in montagna. Altre varietà, particolarmente resistenti alla siccità e al caldo, sono coltivate anche nelle zone semi-aride e desertiche.

Là dove la coltivazione del mais non è praticabile, l'orzo è usato come foraggio e per la produzione di mangimi.

Dove, invece, le condizioni ambientali non permettono di coltivare il frumento, l'orzo è usato nell'alimentazione umana.

Altri impieghi dell'orzo sono la produzione del malto impiegato per fabbricare la birra, il whisky e le farine di malto, e la produzione di un surrogato del caffè.

Quali sono le caratteristiche dell'avena?

L'avena, dopo il riso, è il cereale che ha un maggior bisogno di acqua. Viene coltivata soprattutto in zone umide e fredde.

E' usata soprattutto come foraggio nell'alimentazione dei cavalli. Poiché l'allevamento degli equini oggi è in forte calo, anche la produzione di tale cereale è in diminuzione.

Un altro impiego dell'avena è la produzione di alcool.

 
 


StoriaFacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net