LA PRODUZIONE DI PIANTE DA FRUTTO E DI ORTAGGI

LA PRODUZIONE DI ORTOFRUTTA NEL MONDO E LE SUE CARATTERISTICHE

 

Quali sono le caratteristiche della produzione ortofrutticola nel mondo?

Nei paesi maggiormente sviluppati la produzione di frutta e di ortaggi viene praticata con tecniche molto avanzate e si assiste ad una notevole specializzazione nonostante vengano coltivate una gran varietà di piante da frutto e di ortaggi. Tra l'altro sono questi i paesi dove la richiesta di questi prodotti è maggiore: ciò è dovuto ai fenomeni di urbanizzazione e ad un maggior tenere di vita.

Nelle zone dove vengono coltivati alberi da frutto e ortaggi sono presenti anche molte industrie conserviere e di trasformazione.

Le tecniche di coltivazione avanzate, quelle di conservazione, l'industria del freddo, i progressi dei trasporti fanno sì che questi prodotti siano presenti sui mercati per tutto l'anno.

Nei paesi dove prevale l'agricoltura di sussistenza, si hanno grandi piantagioni con una gamma limitata di frutti.

Quali sono i prodotti ortofrutticoli tipici della fascia compresa tra i due tropici?

Nella fascia compresa tra i due tropici si coltivano banane, ananas, datteri (soprattutto nelle oasi delle regioni aride) e noci di cocco.

Nella maggior parte dei casi ci si trova di fronte ad una agricoltura di piantagione.

Altri frutti coltivati nella zona, ma la cui produzione è meno rilevante, sono mango, avocado e papaia.

In questa zona le condizioni ambientali sarebbero adatte alla coltivazione degli ortaggi, ma essa non ha una grande importanza a livello commerciale data la loro notevole deperibilità.

Quali sono i prodotti ortofrutticoli tipici delle zone temperate?

Nelle zone più tiepide delle fasce temperate, oltre alla produzione di ortaggi, si coltivano agrumi, fichi, ciliege, pesce, prugne, albicocche e frutta secca (mandorle, noci, nocciole). Quest'ultima, essendo meno deperibile, crea minori problemi di conservazione e commercializzazione.

Nelle zone più fresche la coltivazione degli ortaggi viene effettuata in serre riscaldante, mentre come piante da frutto si coltivano soprattutto le pomacee (meli e peri) che sono più resistenti al freddo e hanno minori esigenze.

Quali sono i principali produttori mondiali di prodotti ortofrutticoli?

La Cina è il principale produttore di frutta e ortaggi con il 40% della produzione mondiale.

Segue l'Unione Europea la cui produzione rappresenta il 17% di quella mondiale.

Perché il settore ortofrutticolo richiede ingenti investimenti di capitali?

Frutta e verdura sono, tra i prodotti, agricoli i più facilmente deteriorabili. Perciò, a meno che non si parli di produzioni volte a soddisfare solamente le esigente di un mercato locale molto ristretto, gli agricoltori devono impiegare tecniche moderne basate sulla catena del freddo che consente di conservare i prodotti e offrirli sul mercato gradualmente in base all'andamento della domanda.

Inoltre tali prodotti sono molto sensibili ad eventuali avversità climatiche come grandine, gelo: per questa ragione spesso si deve ricorrere all'impiego di serre.

E infine il settore ortofrutticolo richiede una maggiore manodopera rispetto ad altri settori dell'agricoltura.

Tutto ciò richiede ingenti investimenti di capitali.

Spesso grandi aziende industriali, a volte anche multinazionali, si incaricano direttamente di produrre e vendere i prodotti ottenuti.

 
 
 


StoriaFacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter