ASPETTI DELL'AGRICOLTURA IN EUROPA

AZIENDE AGRICOLE IN EUROPA. AGRICOLTURA ESTENSIVA ED INTENSIVA

 

Qual è la dimensione delle aziende agricole in Europa?

In Europa, negli ultimi decenni, oltre ad aver assistito ad una diminuzione del numero di addetti nel settore agricolo, si è avuta anche una crescita delle dimensioni delle aziende agricole, che sono diminuite come numero, mentre è aumentata, normalemente, la superficie coltivata da ognuna di esse.

Qual è la dimensione media delle aziende agricole europee?

La dimensione media delle aziende agricole europee varia molto dalle zone:

  • nell'Europa settentrionale, in media, ogni azienda agricola dispone di 20 ettari di terreno;
  • nell'Europa meridionale le dimensioni medie scendono notevolmente e si fermano tra i 5 e i 6 ettari per azienda.

Come possiamo distinguere le aziende agricole europee in base al numero degli addetti?

Per quanto riguarda il numero degli addetti, in Europa, troviamo due tipi di aziende agricole:

  • quelle di piccole dimensioni, nelle quali lavorano il proprietario e la sua famiglia ed eventualmente qualche altro collaboratore;
  • quelle di grandi dimensioni, che possono superare anche i 100 ettari di estensione e che si avvalgono di manodopera salariata. Sono queste le aziende che riescono, grazie ad un largo impiego di macchinari e di tecniche di coltivazione più avanzate, ad ottenere elevati rendimenti per ettaro.

Le aziende agricole europee prediligono la specializzazione o la diversificazione delle colture?

In genere, le aziende agricole europee, soprattutto quelle di maggiori dimensioni prediligono la specializzazione delle colture: in altre parole esse coltivano solamente poche colture tenendo conto delle caratteristiche del terreno e della redditività della coltura stessa.

L'agricoltura europea è un'agricoltura intensiva o estensiva?

In Europa, nelle zone pianeggianti e poco popolate, prevale l'agricoltura estensiva: aree molto vaste sono destinate alla cerealicoltura oppure a pascolo. I terreni sono coltivati con poco impiego di capitali e di lavoro umano, ma questo determina delle rese per ettaro piuttosto basse.

Nelle zone meno estese e più popolate, prevale l'agricoltura intensiva: le aree sono coltivate con un forte impiego di macchinari e con l'uso di tecniche avanzate che permettono di sfruttare al massimo ogni terreno in modo da conseguire degli elevati rendimenti.

 
 


StoriaFacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter