www.SchedeDiGeografia.net   
  Torna alla home page Iscriviti alla nostra newsletter gratuita Mandaci una mail    
     
   
 
     
     
 
I fiumi alpini e i fiumi appenninici
Le principali caratteristiche dei fiumi alpini e di quelli appenninici
 

 
Quali sono le principali caratteristiche dei fiumi alpini?

 

I fiumi che nascono dalle Alpi sono i fiumi italiani più lunghi. Il più lungo in assoluto è il Po.

Essi hanno una portata più costante rispetto ai fiumi appenninici.

Quali sono le principali caratteristiche dei fiumi appenninici?

 

I fiumi appenninici sono più brevi rispetto a quelli alpini e hanno una portata meno costante.
Perché i fiumi alpini sono più lunghi dei fiumi appenninici?

 

I fiumi alpini sono più lunghi di quelli appenninici perché le Alpi distano maggiormente dal mare rispetto agli Appennini.
Perché i fiumi alpini hanno una portata più costante rispetto ai fiumi appenninici? I fiumi alpini hanno una portata più costante rispetto ai fiumi appenninici per varie ragioni:
  • soprattutto in primavera e, meno, in autunno i loro bacini sono alimentati da piogge abbondanti;
  • in inverno, pur essendo le precipitazioni scarse, non mancano del tutto;
  • in estate sono alimentati dallo scioglimento delle nevi e dei ghiacciai.

 

I fiumi alpini, quindi, hanno

  • un periodo di piena nel semestre estivo;
  • un periodo di magra nel semestre invernale. 

 

Gli Appennini sono meno alti delle Alpi: quindi su di essi troviamo meno nevai e ghiacciai. Di conseguenza i fiumi appenninici sono alimentati quasi esclusivamente dalle piogge: per questa ragione sono detti fiumi a regime pluviale

I fiumi appenninici hanno un carattere torrentizio, cioè sono soggetti a periodi di piene improvvise in primavera e in autunno, quando le piogge sono abbondanti, e a periodi di magra in estate.

 

Come vengono denominati i fiumi a sud della Calabria e perché? A sud della Calabria i fiumi sono denominati fiumare.

Questo termine indica dei corsi d'acqua che sono quasi sempre asciutti, ma che in primavera, a causa delle abbondanti piogge, sono soggetti a piene improvvise e tumultuose. Queste piene trasportano una grande massa di detriti che si vanno a deporre nei letti sassosi dei fiumi.

 

Cosa si intende per regime carsico? Per regime carsico si intende un regime fluviale tipico della zona della Venezia Giulia e della Puglia

Qui le acque non scorrono in superficie, ma sprofondano nel sottosuolo dove vanno a formare gallerie e caverne. Un esempio di tale fenomeno è dato dalle Grotte di Castellana in Puglia.

 

Qual è il principale fiume alpino e quale il principale fiume appenninico? Il principale fiume alpino è il Po: il fiume più lungo d'Italia.

Il principale fiume appenninico è il Tevere che è il terzo fiume italiano per la sua lunghezza.

 

Indice argomenti sull'Italia

 

 
 

 

 

 

www.LezioniDiMatematica.net


 
www.StoriaFacile.net

 
www.EconomiAziendale.net

 
www.DirittoEconomia

 
www.LeMieScienze.net

 
www.MarchegianiOnLine.net

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della L. n.62 del 07.03.2001.

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Discaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681