L'INTERVENTO DELL'UOMO SULL'AMBIENTE NATURALE

L'AMBIENTE UMANIZZATO IN EUROPA

 

In che misura l'uomo ha modificato l'ambiente naturale dell'Europa?

L'Europa è uno dei continenti il cui ambiente naturale è stato maggiormente modificato a causa della presenza dell'uomo.

Per quali ragioni, in Europa, si è assistito ad una profonda umanizzazione dei paesaggi?

La profonda umanizzazione dei paesaggi, in Europa, è dovuta soprattutto al fatto che questo continente presenta caratteristiche climatiche ed ambientali che ne hanno reso favorevole il popolamento.

Quali sono le zone dell'Europa che hanno maggiormente risentito dell'intervento dell'uomo sull'ambiente naturale?

Le zone dell'Europa che hanno maggiormente risentito dell'intervento dell'uomo sull'ambiente naturale sono quelle dell'area mediterranea e dell'Europa centro settentrionale.

Perché queste zone sono quelle dove l'ambiente umano ha preso il sopravvento su quello naturale?

Nell'area mediterranea il clima mite e la facilità delle comunicazioni hanno portato, già prima della nascita di Cristo, ad avere molti insediamenti umani stabili, favorendo il nascere di grandi civiltà.

Le caratteristiche climatiche hanno, inoltre, reso possibile lo sviluppo dell'agricoltura. Di conseguenza, alla vegetazione spontanea, si sono affiancate le coltivazioni degli olivi, delle viti, degli alberi da frutto e degli ortaggi. Con il tempo la flora e la fauna originarie sono andate scomparendo sempre più, tanto che oggi si ritrovano solamente in poche aree limitate.

Nella zona dell'Europa centro settentrionale l'intervento massiccio dell'uomo sull'ambiente naturale si è avuto soprattutto tra il '700 e l'800. La grande disponibilità di minerali e di carbone ha favorito lo sviluppo dell'industria che è diventata il principale settore dell'economia. I fiumi della zona, poco ripidi e con regime costante, hanno rappresentato una valida via di comunicazione utile per il trasporto sia delle materie prime che dei prodotti dell'industria. I contadini hanno abbandonato in massa le campagne attratti dalle città dando luogo a fenomeni di urbanizzazione. Nelle vaste aree pianeggianti sono sorte, poco a poco, fitte reti di ferrovie e di strade.

Quali sono le principali conseguenze dell'umanizzazione dell'ambiente in Europa?

L'umanizzazione dell'ambiente, in Europa, ha avuto come principali conseguenze:

  • la riduzione dei boschi, per avere più terreni da dedicare alle attività agricole, all'allevamento del bestiame, alle industrie e alla costruzione di edifici. Questo processo ha favorito l'erosione ad opera dei venti e delle piogge e i fenomeni delle frane;
  • tutte le attività economiche dell'uomo e i fenomeni di urbanizzazione accrescono l'inquinamento delle acque, del suolo e dell'aria;
  • la crescita considerevole del turismo che si è avuta dopo la seconda metà del XX secolo, ha portato al moltiplicarsi di alberghi, strade, parcheggi nelle zone costiere, in quelle di montagna e in quelle lacustri. Questo ha favorito fenomeni di cementificazione e di inquinamento.

Quali sono le zone dell'Europa che hanno risentito meno dell'intervento dell'uomo sull'ambiente?

Le zone dell'Europa che hanno risentito meno dell'intervento dell'uomo sull'ambiente sono quelle nelle quali le condizioni climatiche sono meno favorevoli per l'insediamento umano.

 
 
 


StoriaFacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter