I FIUMI ALPINI E I FIUMI APPENNINICI

LE PRICIPALI CARATTERISTICHE DEI FIUMI ALPINI E DI QUELLI APPENINICI

Quali sono le principali caratteristiche dei fiumi alpini?

I fiumi che nascono dalle Alpi sono i fiumi italiani più lunghi. Il più lungo in assoluto è il Po.

Essi hanno una portata più costante rispetto ai fiumi appenninici.

Quali sono le principali caratteristiche dei fiumi appenninici?

I fiumi appenninici sono più brevi rispetto a quelli alpini e hanno una portata meno costante.

Perché i fiumi alpini sono più lunghi dei fiumi appenninici?

I fiumi alpini sono più lunghi di quelli appenninici perché le Alpi distano maggiormente dal mare rispetto agli Appennini.

Perché i fiumi alpini hanno una portata più costante rispetto ai fiumi appenninici?

I fiumi alpini hanno una portata più costante rispetto ai fiumi appenninici per varie ragioni:

  • soprattutto in primavera e, meno, in autunno i loro bacini sono alimentati da piogge abbondanti;
  • in inverno, pur essendo le precipitazioni scarse, non mancano del tutto;
  • in estate sono alimentati dallo scioglimento delle nevi e dei ghiacciai.

I fiumi alpini, quindi, hanno

  • un periodo di piena nel semestre estivo;
  • un periodo di magra nel semestre invernale.

Gli Appennini sono meno alti delle Alpi: quindi su di essi troviamo meno nevai e ghiacciai. Di conseguenza i fiumi appenninici sono alimentati quasi esclusivamente dalle piogge: per questa ragione sono detti fiumi a regime pluviale.

I fiumi appenninici hanno un carattere torrentizio, cioè sono soggetti a periodi di piene improvvise in primavera e in autunno, quando le piogge sono abbondanti, e a periodi di magra in estate.

Come vengono denominati i fiumi a sud della Calabria e perché?

A sud della Calabria i fiumi sono denominati fiumare.

Questo termine indica dei corsi d'acqua che sono quasi sempre asciutti, ma che in primavera, a causa delle abbondanti piogge, sono soggetti a piene improvvise e tumultuose. Queste piene trasportano una grande massa di detriti che si vanno a deporre nei letti sassosi dei fiumi.

Cosa si intende per regime carsico?

Per regime carsico si intende un regime fluviale tipico della zona della Venezia Giulia e della Puglia.

Qui le acque non scorrono in superficie, ma sprofondano nel sottosuolo dove vanno a formare gallerie e caverne. Un esempio di tale fenomeno è dato dalle Grotte di Castellana in Puglia.

Qual è il principale fiume alpino e quale il principale fiume appenninico?

Il principale fiume alpino è il Po: il fiume più lungo d'Italia.

Il principale fiume appenninico è il Tevere che è il terzo fiume italiano per la sua lunghezza.

 
 


StoriaFacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net