www.SchedeDiGeografia.net   
  Torna alla home page Iscriviti alla nostra newsletter gratuita Mandaci una mail    
     
   
 
     
     
 
Marche
Scheda della regione Marche
 

 
La sua posizione in Italia: La posizione delle Marche in Italia

 

Il nome Marche:

 

Il nome Marche viene dal tedesco antico Mark  che significa regione di confine. Nel medioevo, infatti, la regione era al confine con i territori del Sacro Romano Impero.

 

DATI ESSENZIALI

 

Statuto:

Regione a statuto ordinario.

 

Superficie:

9.366 km2

 

Le superficie delle Marche rappresenta solamente il 3,1% del territorio nazionale.

 

Popolazione:

1.565.335 abitanti

 

DensitÓ di popolazione:

 

167 abitanti per km2

Province:

Ancona - capoluogo di regione

Ascoli Piceno

Fermo

Macerata

Pesaro e Urbino

 

GEOGRAFIA FISICA

 

Confini:

a Ovest: Umbria - Toscana - Emilia Romagna

a Nord: Emilia Romagna - San Marino - Mare Adriatico

a Est: Mare Adriatico

a SudAbruzzo - Lazio - Umbria

 

Territorio:

Montagna: 31% del territorio della regione

Collina: 69% del territorio della regione

 

 

La montagne sono presenti nelle Marche nella zona occidentale.

Spostandosi verso est le montagne lasciano il posto alle colline che arrivano fino alla costa.

La pianura Ŕ praticamente assente ad eccezione di poche zone lungo la costa e lungo il corso dei fiumi.

 

Monti:

Monte Vettore (m 2478) - Appennino Umbro-Marchigiano

Monte Catria (m 1702) - Appennino Umbro-Marchigiano

Monte Nerone (m 1526) - Appennino Umbro-Marchigiano

Monte San Vicino (m 1485) - Appennino Umbro-Marchigiano

Monte Fumaiolo (m 1408) - ai confini con l'Emilia RomagnaAppennino Tosco-Emiliano

 

All'estremitÓ nord-occidentale delle Marche troviamo l'Appennino Tosco-Emiliano che lascia successivamente il posto all'Appennino Umbro-Marchigiano.

L'ultimo tratto dell'Appennino Umbro-Marchigiano Ŕ formato dai monti Sibillini dove si trova il Monte Vettore.

 

Valli:

Gola del Furlo

Parallelamente alla catena principale dell'Appennino Umbro-Marchigiano si ergono della catene secondarie separate da quella principale da valli strette e incassate che in alcuni casi formano delle vere e proprie gole, come la Gola del Furlo le cui pareti sono bagnate dal torrente Candigliano, un affluente del fiume Metauro.

 

Valichi:

Passo di TrabÓria - segna il limite tra l'Appennino Tosco-Emiliano e l'Appennino Umbro-Marchigiano

Bocca Serriola

Passo di Scheggia

 

Colline:

Nelle Marche le montagne scendono gradatamente verso il mare con vette sempre meno elevate e, successivamente, con un'ampia zona collinare che arriva fin quasi alla costa.

 

Coste:

Basse e sabbiose

Quasi rettilinee

 

Solamente nei pressi di Ancona si ha un promontorio roccioso, il Monte C˛nero.

Golfi:

Golfo di Ancona

 

Il Golfo di Ancona ha dimensioni piuttosto limitate. Esso, tuttavia, assume una certa importanza dato che Ŕ l'unica insenatura che si trova sull'Adriatico tra il Delta del Po e il Golfo di Vasto in Abruzzo

 

Porti:

Pesaro

Fano

Senigallia

Ancona

Civitanova Marche

Porto Sant'Elpidio

Porto San Giorgio

San Benedetto del Tronto

 

Parchi nazionali, parchi regionali e riserve marine:

 

Parco nazionale Monti Sibillini

Parco nazionale Gran Sasso e Monti della Laga

Nelle Marche sono presenti anche alcuni parchi regionali come il parco del C˛nero.

Fiumi:

Foglia

Metauro

Esino

Potenza

Chienti

Tenna

Tronto - nel tratto finale segna il confine con l'Abruzzo

 

Nelle Marche scorrono molti fiumi: in genere, essi scorrono tutti paralleli da Ovest ad Est.

 

A volte si sono aperti la strada formando profonde gole come il Metauro, il Potenza e il Tronto.

 

Hanno tutti un corso piuttosto breve data la vicinanza delle montagne al mare.

 

Si tratta di fiumi che, nei mesi estivi, sono spesso in piena, mentre sono poveri d'acqua in invero.

 

Laghi:

Lago Pilato

 

Il Lago Pilato Ŕ l'unico lago della regione Marche. Si trova sul Monte Vettore nei Monti Sibillini ed ha dimensioni modestissime.

 

Clima:

Continentale all'interno.

Mite sulla costa.

Piogge/Nevicate: piogge scarse sulla costa

precipitazioni nevose in montagna

 

GEOGRAFIA ECONOMICA

 

Economia in generale:

 

Il prodotto interno lordo pro-capite delle Marche non Ŕ tra i maggiori dell'Italia: la regione risulta solamente all'11░ posto.

Agricoltura:

Barbabietole da zucchero

Cereali

Ortaggi

Alberi da frutto

Legumi

Girasoli

 

L'agricoltura Ŕ praticata nelle zone collinari.

Allevamento:

Avicoli

Suini

Conigli

 

Le Marche sono:

Pesca:

Diffusa nei porti di Fano, Pesaro, San Benedetto.

 

Diffusa l'industria di surgelazione del pesce.

Industria:

Alimentare

Abbigliamento - Ascoli Piceno

Calzature - Macerata e Ascoli Piceno

Mobili - Pesaro

Elettrodomestici 

Cantieri Navali - Ancona

Carta - Fabriano

Strumenti musicali - Castelfidardo

 

Nelle Marche sono diffuse soprattutto piccole e medie imprese.

 

Molte di esse si sono sviluppate in settori tradizionali (mobili, strumenti musicali, pelletteria, carta).

Turismo:

Sviluppato il turismo balneare e nelle cittÓ d'arte (Urbino - Ascoli Piceno).

Diffuso anche il turismo religioso (Loreto Marche).

 

ALTRE NOTIZIE

 

CuriositÓ:

Ad Ascoli Piceno, si tiene ogni anno la Quintana

 

Indice argomenti Italia

 

 
 

 

 

 

www.LezioniDiMatematica.net


 
www.StoriaFacile.net

 
www.EconomiAziendale.net

 
www.DirittoEconomia

 
www.LeMieScienze.net

 
www.MarchegianiOnLine.net

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicitÓ. Pertanto non pu˛ considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della L. n.62 del 07.03.2001.

Il materiale presente sul sito non pu˛ essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Discaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681