EMILIA ROMAGNA

SCHEDA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

 

La sua posizione in Italia:


           Posizione dell'Emilia Romagna in Italia

Il nome Emilia Romagna:

Il nome Emilia viene dalla strada romana costruita nel II secondo a.C. in onore del console Marco Emilio Lepido.

Il nome Romagna viene da Romania, cioè terra dei Romani, il nomeche i Bizantini, dopo la caduta dell'Impero Romano, diedero alla zona costiera della regione.


Si chiama Emilia la zona occidentale e centrale della regione, mentre la Romagna è costituita dalle province di Ravenna e Forlì.

DATI ESSENZIALI

Regione a statuto ordinario.

22.446 km2


L'Emilia Romagna è la sesta regione italiana per estensione. La sua superficie rappresenta il 7,4% del territorio nazionale.

4.432.418 abitanti

Bologna - capoluogo di regione

Ferrara

Forlì - Cesena

Modena

Parma

Piacenza

Ravenna

Reggio Emilia

Rimini

Confini:

a Ovest: Lombardia - Piemonte - Liguria

a Nord: Lombardia - Veneto

a Est: Mare Adriatico

a Sud:Marche - Repubblica di San Marino - Toscana - Liguria

Territorio:

Montagna: 25% del territorio della regione

Collina: 27% del territorio della regione

Pianura: 48% del territorio della regione


Poco meno della metà dell'Emilia Romagna è occupata dalla pianura che si trova nella zona settentrionale della regione.

La zona centrale è occupata da una fascia collinare, mentre scendendo a Sud si trova l'Appennino.

Monte Cimone (m 2.164) - Appennino Tosco-Emiliano

Monte Cusna (m 2.121) - Appennino Tosco-Emiliano

Alpe di Succiso (m 2.017) - Appennino Tosco-Emiliano

Monte Maggiorasca (m 1.809) - Appennino Ligure - al confine con la Liguria

Monte Lèsima (m 1.724) - Appennino Ligure

Monte Falterona (m 1.654) - Appennino Tosco-Emiliano

Monte Pènice (m 1.460) - Appennino Ligure - al confine con la Lombardia

Monte Fumaiolo (m 1.408) - Appennino Tosco-Emiliano


In Emilia Romagna troviamo un breve tratto dell'Appennino Ligure e l'Appennino Tosco-Emiliano.

L'Appennino Tosco-Emiliano è formato da brevi catene parallele separate da valli poco profonde.

Anche le vette più alte presentano una forma arrotondata e delle pendici poco ripide. La vegetazione è scarsa. Le rocce sono spesso argillose e solcate dai calanchi.

Tra l'Appennino e la Pianura si trova il Subappennino formato da rilievi che non superano i 300 m.

Valichi:

Passo di Cento Croci - collega con la Liguria

Passo della Cisa - collega l'Appennino Ligure con l'Appennino Tosco-Emiliano

Passo del Cerreto - collega con la Toscana

Passo dell'Abetone - collega con la Toscana

Passo dei Mandrioli - collega con la Toscana

Passo di Verghereto - collega con la Toscana

Basse, rettilinee e sabbiose


A Sud del Delta del Po si trova una zona denominata Valli di Comacchio dove l'entroterra ha un livello inferiore rispetto a quello del mare. Per questa ragione la zona è caratterizzata da lagune salmastre, acquitrini e isolotti di sabbia.

Ravenna

Parco nazionale del Monte Falterona - Campigna e Foreste Casentinesi

Parco nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano


Entrambi i parchi nazionali sono condivisi con la Toscana.

In Emilia Romagna sono presenti anche alcuni parchi regionali tra i quali, il principale, è il parco regionale del Delta del Po Emiliano Romagnolo.

Po - sponda meridionale - segna il confine con la Lombardia e con il Veneto

Affluenti del Po

Reno

Lamone

Montone

Savio

Marecchia


I fiumi dell'Emilia Romagna hanno prevalentemente carattere torrentizio con piene primaverili e secche estive.

I principali affluenti del Po in Emilia Romagna sono: il Trebbia, il Taro, il Parma, l'Enza, il Secchia e il Pànaro.

In Emilia Romagna nasce anche il fiume Tevere.

Inverno: freddo

Estate: calda

Piogge/Nevicate: precipitazioni maggiori in montagna


Sulla costa le temperature sono più miti in inverno e più fresche in estate.

Economia in generale:

L'Emilia Romagna è una delle regioni italiane più ricche: è la regione sia per il valore assoluto del prodotto interno lordo che per quanto concerne il prodotto interno lordo pro-capite.

Nella regione sono ben sviluppati sia il settore primario, che quello secondario e terziario.

Grano

Riso

Granturco

Patate

Barbabietola da zucchero

Alberi da frutto (pere - mele- ciliege)

Vite


L'agricoltura è fiorente grazie alla presenza di terreni fertili, all'abbondanza di acqua e alla diffusione di moderne azienda agricole.

In Emilia Romagna è concentrato circa il 15% della produzione italiana di cereali, il 14% della produzione di tuberi e quasi il 25% della produzione di frutta.

Famosi sono i vini come il Lambrusco, il Sangiovese e l'Albana.

Bovini

Ovini

Avicoltura


L'Emilia Romagna è la regione italiana per numero di capi bovini allevati e la sia per numero di suini allevati che per numero di capi avicoli.

La notevole diffusione dell'allevamento suino favorisce la produzione di salumi. Molto noti sono il prosciutto di Parma, la mortadella di Bologna, lo zampone e il cotechino modenesi.

Famosi sono anche i formaggi come il parmigiano reggiano.

Anguille


Nelle Valli di Comacchio si pesca e si alleva l'anguilla.

Alimentare

Tessile

Chimica

Metalmeccanica


In Emilia Romagna, l'industria è molto sviluppata. Molte sono le aziende di piccole e medie dimensioni che spesso assumono la veste giuridica di cooperative.

Molto diffuso soprattutto nelle città d'arte e nelle zone balneari.

Presente anche il turismo termale (Salsomaggiore).


Nella zona costiera compresa tra Cervia e Cattolica, che si estende per circa 50 km, sono presenti migliaia di alberghi e pensioni.

ALTRE NOTIZIE

Curiosità:

A Bertinoro si può ammirare ancora oggi un curioso monumento denominato la colonna degli anelli.

 
 
 


StoriaFacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter