BASILICATA

SCHEDA DELLA REGIONE BASILICATA

 

La sua posizione in Italia:


           La posizione della Basilicata in Italia

Il nome Basilicata:

Il nome Basilicata viene da Basilikos, termine greco con il quale venivano chiamati i governatori durante l'Impero Bizantino.

Prima della colonizzazione da parte dei Romani, la regione era chiamata Lucania, dal nome del popolo che la abitava: i Lucani. Ancora oggi, gli abitanti della Basilicata sono detti Lucani.


Il nome Lucania sarebbe da usarsi più propriamente per intendere la parte occidentale della regione.

DATI ESSENZIALI

Regione a statuto ordinario.

9.995 km2


La superficie della Basilicata è pari al 3,3% del territorio nazionale.

587.517 abitanti


La Basilicata è la terz'ultima regione italiana per numero di abitanti, seguita solamente da Molise e Valle d'Aosta.

La popolazione della regione rappresenta l'1% della popolazione nazionale.

59 abitanti per km2


La Basilicata è la penultima regione italiana, seguita solamente dalla Valle d'Aosta, per densità di popolazione.

Potenza - capoluogo di regione

Matera

Confini:

a Ovest: Campania - Mar Tirreno

a Nord: Puglia

a Est: Mar Ionio - Puglia

a Sud:Calabria

Territorio:

Montagna: 47% del territorio della regione

Collina: 45% del territorio della regione

Pianura: 8% del territorio della regione


Nella Basilicata troviamo tre zone:

  • a ovest l'Appennino Lucano;
  • sul Mar Ionio, una zona pianeggiante;
  • nelle restanti aree una zona di altitudine minore rispetto all'Appennino Lucano.

Monte del Papa (m 2007) - Massiccio del Sirino

Monte Volturino (m 1836) - Appennino Lucano

Monte Santa Croce (m 1425) - Appennino Lucano

Monte Vùlture (m 1327) - Appennino Lucano


In Basilicata troviamo l'Appennino Lucano le cui montagne presentano un'altitudine maggiore man mano che si va da Nord verso Sud.

In Basilicata si ergono:

  • il Massiccio del Pollino ai confini con la Calabria, la cui vetta più alta, la Serra Dolcedorme, si trova in Calabria;
  • il Massiccio del Sirino la cui vetta più elevata è il Monte del Papa.

Le montagne sono più elevate nel versante tirrenico, mentre hanno pendii più dolci verso la costa ionica. Il suolo è argilloso e fragile. Frequenti sono i calanchi.

Verso il confine con la Puglia, l'altitudine scende ulteriormente.

Val d'Agri - percorsa dal fiume Agri

Val Basento - percorsa dal fiume Basento

Valle del Bradano - percorsa dal fiume Bradano

Monte Vùlture


Il Monte Vùlture è un vulcano spento in epoca recente.

Si estendono in tutta la regione tra i vari gruppi montuosi.

A Est occupano il bacino del Bradano e le zone comprese tra i vari corsi d'acqua.

A Sud-Ovest troviamo le colline di Maratea.

Pianura di Metaponto


La pianura del Metaponto è situata lungo la fascia costiera ionica.

Si tratta di una pianura di origine alluvionale che in passato era in gran parte paludosa.

Nel Metaponto scorrono i tratti finali dei principali fiumi che scendono dall'Appennino Lucano.

  • Litorale ionico: basso e uniforme. A tratti sabbioso. Presso le foci dei fiumi si trovano paludi e acquitrini.
  • Litorale tirrenico: alto e roccioso.

Golfo di Taranto

Golfo di Policastro


Il Golfo di Taranto si trova sul Mar Ionio.

Il Golfo di Policastro si trova sul Mar Tirreno.

Taranto

Maratea


Maratea è situata nel Golfo di Policastro.

Isola Santo Ianni

Parco nazionale del Pollino


Il parco nazionale del Pollino si estende in parte in Basilicata e in parte in Calabria.

In Basilicata si trovano anche due parchi regionali: il parco regionale Gallino Cognato-Piccole Dolomiti Lucane e il parco regionale Chiese Rupestri del Materano.

Bràdano

Basento

Cavone

Agri

Sinni


La maggior parte dei fiumi della Basilicata nascono nell'Appennino Lucano e sfociano nel Mar Ionio. Non vi sono fiumi importanti che sfociano nel Mar Tirreno.

I fiumi hanno generalmente carattere torrentizio.

In alcune zone i fiumi scavano profondi crepacci le cui pareti sono quasi verticali. Essi prendono il nome di gravine.

Il più lungo dei fiumi della Basilicata è il Basento.

Tra i fiumi della Basilicata va menzionato anche l'Ofanto che nasce dall'Appennino Campano e segna, in parte, il confine con la Campania e in parte con la Puglia dove scorre per il tratto maggiore fino a sfociare nel Mare Adriatico.

Laghi di Monticchio


I Laghi di Monticchio sono due piccoli laghi poco distanti l'uno dall'altro che si trovano sul Monte Vùlture.

Sulla costa: mediterrano

Nell'entroterra: continenatale

Piogge/Nevicate: piogge scarse sulla costa - frequenti in montagna


La costa è spesso battuta da venti caldi provenienti dall'Africa.

Economia in generale:

La Basilicata è tra le regioni italiane con un minor prodotto interno lordo pro-capite.

L'economia poco sviluppata e il territorio prevalentemente montuoso ne sono le principali cause.

Cereali

Ortaggi

Agrumi

Tabacco

Barbabietola da zucchero


L'agricoltura è poco redditizia a causa dell'insufficiente irrigazione, delle modeste dimensioni delle aziende agricole e dei metodi di coltivazione ancora tradizionali.

Le zone dove tale attività risulta più redditizia sono la Piana di Metaponto e la Val d'Agri.

Sulla costa ionica si coltiva il gelsomino dal quale si ricava un'essenza.

Ovini

Caprini


La Basilicata è la regione italiana per numero di capi ovini allevati con una produzione quasi pari al 4% di quella nazionale.

La Basilicata è la regione italiana per numero di caprini allevati con una produzione di poco inferiore al 7% di quella nazionale.

Non sviluppata

Chimica

Meccanica


L'industria rimane ancora poco sviluppata nonostante, in passato, siano stati scoperti giacimenti di metano nella Valle del Basento e più di recente sono stati scoperti giacimenti petroliferi nella Val d'Agri.

Sono ancora diffuse alcune forme di artigianato come le ceramiche, i tappeti, gli utensili in legno.

Poco sviluppato

ALTRE NOTIZIE

Curiosità:

A Matera si trovano delle antiche abitazioni dette sassi.

 
 
 


StoriaFacile.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

EconomiAziendale.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter